.
Annunci online

smog [ qualsiasi inquinamento desideriate ]
 


*per quelli che si chiedono: "how could I do my job and still have time to think?"*

 

 

 

QUESTO BLOG VALE £7675 SECONDO LA STIMA DI wewantyoursoul.com    PER INFORMAZIONI INERENTI L'ACQUISTO (in euro o dollari) RIVOLGERSI AL TITOLARE (smog123@libero.it)

[gli italiani quando sono in due si confidano segreti, tre fanno considerazioni filosofiche, quattro giocano a scopa, cinque a poker, sei parlano di calcio, sette fondano un partito del quale aspirano tutti segretamente alla presidenza, otto formano un coro di montagna]



Ascolta il profumo dell'ottimismo


29 maggio 2006


Ipotesi di complotto

Veramente pensiamo che la morte di uno degli uomini più ricchi di Francia e di un controverso protagonista della grande impresa di Stato siano solo un caso? Complottisti di tutto il mondo, unitevi!




permalink | inviato da il 29/5/2006 alle 10:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


29 maggio 2006


Se quella è Penelope Cruz

Donne riprese solo dall'inquadratura del culo. Donne che sembrano trans. Donne che fanno lavori da uomo. Donne che sembrano uomini. Donne che si disperano. Donne che uccidono uomini. Donne che si riuniscono. Donne che cospirano e viaggiano. Donne, donne, donne. Capisco che Pedro Almodovar vorrebbe essere donna, ma non chiamatemelo cinema. Si chiama perversione, turba psichica, patologia, ma non cinema. Oramai è arrivata l'estate, basta sale. Aspetto solo questo.




permalink | inviato da il 29/5/2006 alle 2:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


26 maggio 2006


Carbonari chic

Ascoltando Isabella Santacroce a massenzio mi è venuto in mente Santorre di Santarosa. Un nome così altisonante, significativo, carico di patria. Isabella Santacroce è una sciroccata, nel senso che la vedo stracolma di catalessi, di fobie, di strane manie. Si presenta in scena con una maschera, del tipo la maschera di ferro, anche se era più o meno di plastica e lattice. Farnetica evidenze contro la materia, contro la presenza, contro se stessa. C'è un desiderio di immaterialità, di assenza consapevole, di trapasso ancorato. Ma c'è veramente questa gioventù? C'è questa autoreferenzialità, nel senso del riferirsi esclusivamente al proprio corpo, in noi di oggi? L'eccezione è la normalità. Oggi.




permalink | inviato da il 26/5/2006 alle 2:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


25 maggio 2006


Noi del Gotan Project

Non voglio la sua merda. "Non voglio la tua merda". La squinzia esce dal portone del vicolo adiacente a via Giulia. Si dirige verso la sua Smart. Ci vede. Sorride. Si avvicina. Si fa avvicinare. "Ma funziona questa cosa dei fondi di caffè?". Sigarette. Parole. Coca. Insieme chinati. "Io sono un'eremita, quando mi fanno i tarocchi esce sempre l'eremita. Sono un eremita". Non sopporto le puttanate a buon mercato. Non sopporto la puttanata distribuita così, a portar via, tanto per. Amano mentire a se stessi. Amano raccontarci storie che non esistono, neanche se raccontate e inventate. La squinzia ci sa fare. Ma credetevi, almeno dentro di voi. Non vi mentite.




permalink | inviato da il 25/5/2006 alle 3:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


22 maggio 2006


Chi comanda oggi?

Il complottismo del Codice Da Vinci sconta una debolezza molto presente nel settore: il potere della Chiesa. Il Vaticano ha smesso da un bel po' di anni di dare le carte, di dirigere i giochi. Ce ne accorgiamo qui in Italia, dove è dovuta addirittura venire a patti con i "circoli laici" nel Dopoguerra, figuriamoci nel resto del mondo. Il complottismo che preferisco è quello aggiornato, quello che si riferisce all'oggi, ai potentati occulti che ci sono oggi, non nel Medioevo (i templari non ci appartengono da un pezzo). Chi comanda oggi? E' questa la domanda cui mi piacerebbe dare un giorno una risposta non dico definitiva, non arrivo a tanto, ma perlomeno accurata. Non è la sorte di Maria Maddalena ad interessare i potenti di oggi, ma magari il petrolio, il gas naturale, la gestione dei trasporti e dei servizi. E poi Hanks e la Taotou recitano da cani, l'Opus Dei è ritratta in maniera quasi macchiettistica e chi non ha letto il libro non credo riesca a capire nulla del film.




permalink | inviato da il 22/5/2006 alle 0:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


15 maggio 2006


Il discorso che avrei voluto sentire

Cari colleghi, signor presidente della Camera, la politica italiana è entrata da tempo nel canyon profondo dell’anomalia. Anomali gli attori, anomale le procedure, anomala la prassi, anomale le forme di sostentamento. La mia elezione a presidente della Repubblica, ultraottantenne e non rappresentativo di alcuno dei nuovi filoni politici del secolo da pochi anni iniziato, rappresenta il simbolo massimo di questa anomalia. Io non dovrei essere qui, non dovrei pronunciare questo discorso. La politica italiana è ammalata di assenza di nuova linfa. Le fonti per la formazione di nuova classe dirigente sono prosciugate da anni. Non affluisce vita nelle vene di questo parlamento, sempre più imbalsamato come raffigurato dal mio volto di vecchio comunista da Guerra Fredda. Mi assumo, quindi, la responsabilità di essere il simbolo di questa crisi e mi impegno a guidare l’Italia oltre la transizione infinita, per costruire un’alternanza piena e un travaso vero di novità e di movimento dentro questa teca impolverata che è la Repubblica Italiana. Mi auguro che anche voi vogliate agire in questa direzione. Viva l'Italia, viva la Libertà!

Giorgio Napolitano




permalink | inviato da il 15/5/2006 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


12 maggio 2006


Luna

E' piena? Non è piena? Dopo il Green T non so. La luce è favolosa. Ti amo, moon.




permalink | inviato da il 12/5/2006 alle 2:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 maggio 2006


A ciascuno il suo Magazine

Che dire, mi sembra che Anna sia l'inserto a colori del Riformista, con la solita spruzzatina di Parioli Pocket e un po' di gnocca (poca) in omaggio.




permalink | inviato da il 11/5/2006 alle 13:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 maggio 2006


Via il piumone, tocca al piumino

Mentre opero il cambio di stagione sul letto, mi chiedo: potrà mai la bicicletta eguagliare la stazza del carro armato? E' il famoso discorso "le pere con le pere, le carote con le carote".




permalink | inviato da il 10/5/2006 alle 16:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


8 maggio 2006


Abolire il Quirinale

La costituzione materiale è cambiata da un pezzo; ora c'è l'elezione diretta del premier, il bipolarismo e una specie di premierato temperato. La Prima Repubblica è passata da un pezzo, i partiti si sono trasformati da strumenti democratici delle masse in comitati leaderistici sul modello delle lobby politiche americane. E allora oggi il Quirinale non ha più senso, perché quando è stato concepito aveva funzioni indiscutibili e non scritte che oggi non hanno più motivo di esistere, in quella forma. Oggi un cinquantenne ambizioso e politicamente pesante come Massimo D'Alema potrebbe fare del Quirinale una specie di Eliseo castrato, situazione inconcepibile in tempi in cui al Colle saliva solo un notabile chiamato a fare il notaio. Il Quirinale ha poteri pazzeschi, che assumono forza in base a chi è l'inquilino. Oggi un presidente della Repubblica che decide quando sciogliere le camere, respinge le leggi, accede ai servizi e ai loro dossier, guida le forze armate, guida la magistratura, ecco una roba del genere regalata ad un solo politico, neanche eletto dal popolo ma comunque proveniente dalla politica, non ha più senso. Se cambiano i pesi, ovvero i poteri formali e sostanziali del premier, devono cambiare anche i contrappesi. Se vogliamo andare verso una repubblica presidenziale, o semipresidenziale, lo si stabilisca con una discussione politica, una nuova costituente, non per forzature. Caro D'Alema, se arrivi al Colle devi immediatamente abolirlo.




permalink | inviato da il 8/5/2006 alle 1:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


4 maggio 2006


Largo ai giovani

Il magazine del Corriere segnala l'ultimo arrivato dello staff di Prodi. Si chiama Daniele De Giovanni, aveva già collaborato col Professore, si occupa di numeri e statistiche. "Sono il più giovane del gruppo", dice. Ha 45 anni.




permalink | inviato da il 4/5/2006 alle 16:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


4 maggio 2006


Popcorn al Quirinale

A proposito della rinuncia di Ciampi, solo una parola: godo. Significa che non tutto è ineluttabile in questa politica dei leader a vita, significa che fortunatamente le doppie verità servono ancora a qualcosa (dire pubblicamente che il vecchio rimanga e sperare in cuor proprio che si cavi dai coglioni), significa che la partita si fa intricata e combattuta fino in fondo. Io l'ho già scritto, vai Max! Spero che D'Alema sia il prossimo presidente della Repubblica. Di questi tempi, però, non c'è tempo per i pronostici, perché il match è favoloso e basta seguire i continui capovolgimenti di fronte per adrenalizzarsi. Da qui a lunedì, e poi via via fino a tutti gli scrutini, potrà succedere di tutto, quello che è vero adesso verrà smentito tra quattro ore, e avanti così. E' il momento dei popcorn, godiamoci lo spettacolo.




permalink | inviato da il 4/5/2006 alle 2:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


2 maggio 2006


torna catalessi!

"Meglio uno stato di trans che il tran tran di troppi transiti, la terra pare una tela di Kandinsky Vassily, progredisci respirando ossidi tossici, ordini pc che dopo un di’ sono fossili, il futuro e’ come un piccolo coi boccoli, che con gessetti disegna cerchietti intorno ai bossoli, cinge cadaveri con tratti in stile liberty, se lo rimproveri dovrai morire, non sei Misery. Compra tutto ciò che ha detto lo spot, punta sulla roulette se non ti basta la slot, gioca al lotto i tuoi BOT, porta in porto lo yacht, trova un cazzo di sponsor e un’orrenda mascotte. Devi tessere un benessere frenetico che ti porta ad essere un messere nevrastenico con crisi di panico che nessun rammarico per famiglie sotto il tiro di un fucile carico…". Caparezza è l'Eminem italiano, noi del Baretto lo sappiamo da sempre, noi del villada style, dello stato di catartica catalessi, del santagostino parking. Noi che privilegiamo lo sport del Papa, camminare. Noi della bicicletta. Giocare a calcetto è di destra, è inutile che vi affannate.




permalink | inviato da il 2/5/2006 alle 1:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno